La sentenza Valencia riprende Gakpo: 1-1 tra Olanda ed Ecuador, basta un punto per gli ottavi. Qatar eliminato

Gli Oranje continuano a non convincere. Dopo il debutto vittorioso, con sofferenza annessa, contro il Senegal, l'Olanda di Louis van Gaal si ferma sull'1-1 alle 17 nella seconda partita della seconda giornata del Gruppo A dei Mondiali, che ha seguito la sfida tra Qatar e la nazionale di Aliou Cissè delle 14, vinta dagli africani, ora a 3 punti: al Khalifa International Stadium di Ar-Rayyan finisce 1-1 contro l'Ecuador di Gustavo Alfaro, a sua volta in testa alla classifica a quota 4 punti, dopo aver battuto proprio i padroni di casa nella gara inaugurale, grazie alla doppietta di Enner Valencia, che si ripete anche oggi con un bel tap-in dopo il centro del solito Gakpo per gli arancioni e diventa il capocannoniere del Mondiale a quota 3 reto. I conti sono presto fatti: Olanda ed Ecuador sono a 4, Senegal a 3 e Qatar a 0, già eliminato. Sarà decisiva l'ultima giornata: gli Europei hanno il cammino più agevole, basta un punto contro i campioni d'Asia, mentre tra sudamericani e campioni d'Africa sarà un vero e proprio spareggio, con i primi che avranno due risultati su tre disponibili. Nella nazionale olandese confermato l'ex Foggia Noppert in porta, l'interista Dumfries sulla fascia destra mentre torna dal 1' l'atalantino Koopmeiners. Fuori De Ligt in difesa e Depay davanti, l'Ecuador recupera il suo capitano e bomber dall'inizio, capocannoniere dei Mondiali con 3 reti e fuori alla fine per infortunio. Gakpo segna dopo 5' dopo un errore di Caicedo, che poi sfiora il pari prima dell'annullamento del gol a Estupinan per fuorigioco. Ci pensa sempre Valencia, che pareggia trovando il sesto gol in 5 gare al Mondiale, vano l'ingresso di Depay per l'Olanda, che rischia anche di perderla, con la traversa di Plata. .