Olimpiadi 2026, Fontana: pressioni su Governo per opere connesse

Asa
Askanews

Milano, 31 gen. (askanews) - "È chiaro che stiamo facendo pressione sul Governo per la realizzazione di quelle opere connesse che sono alcune delle quali già previste, progettate e finanziate che chiediamo che partano con la massima urgenza". Lo ha detto il presidente della Regione Lombardia, Attilio Fontana, a proposto delle infrastrutture connesse ai Giochi olimpici invernali del 2026 di Milano Cortina. "Tutte le opere sono sostanzialmente urgenti, sei anni sembrano tanti, ma in realtà sono molto limitati" ha aggiunto a margine di una riunione al Pirellone con tutti i rappresentanti delle istituzioni coinvolte.

"Partiamo dal presupposto che il primo passo importante è stato fatto, è stata costituita la fondazione, dobbiamo solo aspettare il riconoscimento prefettizio poi la cosa può iniziare a partire. Adesso dovremo provvedere anche alla realizzazione della società sottostante che si dovrà occupare di tutte le opere" ha concluso Fontana.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...