Olimpiadi, Germania potrebbe considerare candidatura dopo europei Monaco

Panoramica dello Stadio Olimpico di Monaco di Baviera, in Germania

MONACO, GERMANIA (Reuters) - La Germania sta valutando la possibilità di candidarsi per i Giochi Olimpici, secondo un alto funzionario, sulla base del successo di un evento internazionale a Monaco di Baviera che ha visto la partecipazione di nove sport e l'utilizzo di molte delle sedi costruite per le Olimpiadi estive del 1972.

La capitale bavarese sta ospitando i Campionati europei dall'11 al 21 agosto, con grandi folle presenti sugli spalti, tra l'altro, dell'Olympiastadion, della Rudi-Sedlmayer Halle e dell'Olympic Regatta center, per assistere a sport come l'atletica, il ciclismo, la ginnastica e il canottaggio.

"Penso che sia possibile organizzare i Giochi Olimpici senza che tutto sia su vasta scala", ha detto Thomas Weikert, presidente del Comitato Olimpico Tedesco (Dosb), in un intervento per il canale televisivo Ard. "Qui c'è un evento molto buono con nove sport e si può vedere che si può costruire su questa base", ha aggiunto.

I Giochi estivi fino al 2032 incluso sono stati assegnati alle città ospitanti.

Con il Comitato Olimpico Internazionale (Cio) alla disperata ricerca di una riduzione dei costi per le città ospitanti, fattore che ha spaventato molti potenziali candidati, poter contare su un'eredità cinquantennale comprovata rappresenta un bonus importante nel caso in cui la Germania decida di candidarsi per l'edizione del 2036.

Il Dosb ha ripetutamente fallito nel riportare le Olimpiadi - estive o invernali - in Germania dopo i Giochi del 1972.

"Stiamo pensando ai Giochi Olimpici in Germania, invernali o estivi. Ci stiamo pensando, ma prima chiederemo ai membri. Comunicheremo un calendario alla prossima assemblea generale del Dosb, che si terrà a dicembre", ha detto Weikert.

Le Olimpiadi invernali sono state assegnate fino al 2026, quando saranno ospitate da Milano e Cortina D'Ampezzo in Italia, mentre Sapporo in Giappone è la favorita per il 2030.

Weikert ha detto che il Dosb non proporrà una città specifica, ma elaborerà un piano tale che, alla fine di un processo interno, emerga un candidato.

"Non commetteremo l'errore di dire che sarà A o B. Chiederemo molto e vedremo cosa verrà fuori, se davvero la Germania vuole le Olimpiadi", ha detto.

"Sono convinto che i membri della Commissione lo considereranno positivamente e ci seguiranno nelle proposte che faremo", ha aggiunto.

In passato le candidature o i progetti olimpici di Amburgo, Lipsia, Berlino, Monaco o della regione Reno-Ruhr si sono scontrati con una forte opposizione e in alcuni casi con referendum locali che hanno posto prematuramente fine ai progetti.

I motivi principali per l'opposizione alle Olimpiadi in Germania sono stati i costi, l'impatto ambientale, i limitati benefici percepiti per i residenti locali e il rifiuto del Cio di pagare le tasse nel Paese ospitante per i ricavi da miliardi di dollari generati dall'evento.

Parigi ospiterà le Olimpiadi estive del 2024, Los Angeles quelle del 2028 e la città australiana di Brisbane l'edizione del 2032.

(Tradotto da Enrico Sciacovelli, editing Andrea Mandalà)