Oliver Solberg al Rally di Monte Carlo con una Polo R5

Matteo Nugnes

Oliver Solberg sembra averci preso gusto a correre nel Mondiale Rally. Dopo aver fatto il suo debutto in occasione del Rally del Galles di quest'anno, il figlio d'arte sarà al via anche del Rally di Monte Carlo, gara di apertura del WRC 2020, al volante di una Volkswagen Polo R5.

"Sono davvero emozionato a correre a Monte-Carlo" ha detto il 18enne, figlio del grande Petter. "Il piano per questa gara è di fare esperienza. Mio padre mi ha raccontato molte storie e so che è una delle corse più difficili del mondo, soprattutto perché il meteo può cambiare rapidamente".

"Voglio imparare, anche perché non ho mai guidato troppo con la macchina in condizioni da asfalto, quindi per me è un'opportunità per capire meglio come si comporta" ha aggiunto Oliver, che all'inizio di gennaio completerà un test sulle Alpi francesi per prendere le misure al clima.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Leggi anche:

WRC: Skoda punta Oliver Solberg per seguirlo come pilota privato

Al momento i piani delle talento emergente per il 2020 devono ancora essere ufficializzati, ma Solberg ha confermato che sta parlando con la Skoda per fare un programma in WRC2.

"Non so ancora cosa farò esattamente. Stiamo parlando con alcune squadre e Skoda è una di queste. Speriamo che tutto sia più chiaro dopo Monte Carlo" ha detto.

"Vorrei guidare una R5 nel WRC2 nella prossima stagione, questo è il mio sogno. Vorrei fare più gare possibile nel Mondiale, ma le più lontane potrebbero essere complicate. Vediamo cosa succede" ha concluso.

Potrebbe interessarti anche...