Olympiacos, nessuna penalizzazione ma 4 turni a porte chiuse: la festa continua

Può continuare la festa dell'Olympiacos: il club greco non ha subito penalizzazioni per i gravi incidenti in occasione del match con l'AEK.

Con la vittoria di domenica scorsa, per 5-0 contro il Giannina, l'Olympiacos si è laureato per la 44ª volta campione di Grecia, 19° titolo nelle ultime 21 stagioni e settimo consecutivo per il club che in patria ormai non conosce più rivali.

Quest'oggi era però atteso un verdetto che avrebbe potuto far terminare bruscamente la festa per il successo raggiunto: l'organo di giustizia sportiva della federcalcio greca, infatti, doveva emettere il suo verdetto riguardo le sanzioni a carico dell'Olympiacos per i gravi incidenti, dei quali sono stati protagonisti i suoi tifosi, avvenuti in occasione del match di semifinale di Coppa di Grecia contro l'AEK Atene.

Una eventuale penalizzazione, infatti, avrebbe potuto permettere al PAOK di conquistare la vetta. Così, però, non è stato: per l'Olympiacos non vi è stata alcuna penalizzazione in termini di punti in classifica, ma solo l'obbligo di giocare a porte chiuse le prossime quattro partite casalinghe e un'ammenda di 150 mila euro. La festa dell'Olympiacos può continuare.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità