Open d’Italia, a Filippo Celli la Pallina d’oro-Targa Fulvio Golob

Image from askanews web site
Image from askanews web site

Roma, 16 set. (askanews) - Sarà il neo professionista Filippo Celli a ricevere oggi al Marco Simone, dove è in corso l'Open d'Italia e nel 2023 sarà sede della Ryder Cup, la Pallina d'Oro - Targa Fulvio Golob per il 2022.

Il riconoscimento che ogni anno gli iscritti all'Associazione Italiana Giornalisti Golfisti attribuiscono a chi più si è distinto nel panorama del golf italiano per meriti agonistici, tecnici o manageriali premia un giovane che in un solo anno e a distanza di pochi mesi si è laureato Campione Europeo Dilettanti, ha vinto la Silver Medal all'Open Championship a St. Andrews e ha conquistato il titolo di Campione del Mondo a squadre.

Giunto alla sua diciannovesima edizione, il premio da quest'anno cambia denominazione diventando "Pallina d'Oro - Targa Fulvio Golob" in memoria del presidente dell'Aigg scomparso nel febbraio scorso. Verrà consegnato in sala stampa alle 18,30.

L'Open che si disputa in questi giorni al Marco Simone è anche l'occasione per consegnare i premi degli anni passati. La pandemia ha infatti consigliato di evitare cerimonie affollate, ma non ha infatti fermato l'attività della giuria che solo nel 2020 ha deciso di sospendere l'assegnazione del riconoscimento.

Al Marco Simone verranno consegnate anche le Palline d'Oro a Francesco Molinari (2018) che per la seconda volta riceve il premio dopo una stagione che lo ha visto ai vertici mondiali, vincitore dell'Open e dominatore alla Ryder Cup Guido Migliozzi (2019) doppio vincitore nella sua stagione di esordio sul Tour Europeo con i successi centrati al Magical Kenya Open e nel Belgian Knockout.

Piero Apicella (2020) gran patron del Chervò San Vigilio, una delle realtà più apprezzate anche a livello internazionale del golf italiano, e coraggioso organizzatore in extremis dell'Open d'Italia in piena pandemia. Ritirerà il premio alle 14,30, sempre in sala stampa al Marco Simone.