Operazione rimonta, il Napoli rilancia Milik contro la Juventus

Per rimontare il 3-1 dell'andata allo Stadium, Sarri sta pensando di rilanciare Milik dal primo minuto nel tridente del Napoli. Fuori Mertens?

Rimontare il 3-1 dell'andata non sarà affatto semplice, ma il Napoli ha dimostrato di avere le armi a disposizione per far male alla Juventus e vuole sfruttarle tutte.

Guardian Fans: il servizio di Heineken ai giocatori impegnati in Champions League

L'ultima sfida di campionato ha visto sicuramente un Napoli superiore dal punto di vista del gioco, ma poco concreto in zona goal. Per questo motivo Sarri sta pensando di rilanciare Arek Milik al centro dell'attacco.

Il polacco non giocato titolare proprio dalla sfida dell'andata, nella quale è a parso lontano dalla condizione migliore. Sarri è tuttavia deciso a concedergli un'altra chance dal primo minuto, convinto che possa essere l'uomo giusto per scardinare la coriacea difesa della Juve.

Con il tridente leggero il Napoli non è riuscito a concretizzare la grande mole di gioco creata, è necessaria una presenza fisica in area di rigore e Milik (anche se non ancora al top) offirebbe delle soluzioni differenti oltre ad aumentare il peso offensivo.

Probabile che in panchina possa rimanere Mertens, che a quel punto diventerebbe una soluzione importante a gara in corso. Con Milik in campo l'azione offensiva del Napoli sarà diversa e si vedranno chiaramente molto più cross alti per sfruttare la presenza di una prima punta di ruolo.

L'operazione rimonta del Napoli passa inevitabilmente anche dai goal di Milik, che quattro mesi dopo l'ultima gioia non vede l'ora di far esplodere il San Paolo.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità