Osimhen, 80 milioni di motivi per portare il Napoli in Champions League

AC
·2 minuto per la lettura

Ottanta milioni di euro. È quanto il Napoli ha investito in estate per portare Victor Osimhen alla corte di Rino Gattuso, dal Lille. Una cifra esorbitante per un giocatore classe 1998 con 38 gol e 10 assist in 90 partite prima dell'approdo a Napoli. Nella prima stagione italiana, Osimhen ha segnato solo 3 reti e messo a referto un assist, in 19 presenze. Ed è arrivata anche la prima espulsione in carriera, per somma di ammonizioni. Fin qui, il rendimento di Osimhen è stato decisamente inferiore rispetto alle aspettative, ma c'è anche da dire che il giocatore è stato parecchio sfortunato. Tre problemi fisici ne hanno condizionato il rendimento infatti.

STAGIONE TRAVAGLIATA - La lussazione alla spalla accusata in nazionale che lo ha tenuto fuori per oltre un mese, poi la positività al Coronavirus di rientro dalle vacanze natalizie e il trauma cranico accusato con l'Atalanta, alla seconda partita da titolare dopo il pieno recupero. Tre problematiche serissime che hanno condizionato parecchio la prima annata del più grande investimento della storia del Napoli. Osimhen ora è tornato a disposizione, è subentrato nelle ultime tre partite vinte dal Napoli con Bologna, Milan e Roma e ha raggiunto la sua Nigeria, poi tornerà e Rino Gattuso si aspetta tanto da lui nel finale di stagione. Come tutto il Napoli, che attende il vero Osimhen.

CHAMPIONS - Il grande obiettivo di fine stagione è la Champions League e tutti nell'ambiente Napoli aspettano i gol dell'attaccante nigeriano. Sono tornati quelli di Dries Mertens subito prima della sosta, contro la Roma, ora mancano solo i suoi all'appello. L'ultima rete di Osimhen è datata 7 marzo, contro il Bologna; la precedente era addirittura dell'8 novembre (sempre contro il Bologna), prima dell'infortunio alla spalla. L'obiettivo non dichiarato di fine stagione per Osimhen è la doppia cifra: arrivare ad almeno 10 gol, per portare il Napoli in Champions League. 7 reti in 11 partite, Osimhen vuole farcela. Appena tornerà in Italia dopo gli impegni con la nazionale ​dovrà cominciare trasformare il fuoco che si porta dentro in gol. In quegli scatti da centometrista che a inizio stagione avevano rubato la scena a 35 chilometri orari e anche autorizzato a sognare Gattuso e i tifosi...