Pablo Marì accoltellato in un centro commerciale di Assago

Getty Images

Un uomo armato di coltello ha ferito sei persone all’interno di un centro commerciale ad Assago-Milanofiori fuori dal concerto dei Placebo. Il 46enne incensurato, secondo una prima ricostruzione dei carabinieri, si è impossessato di un coltello dagli espositori e ha accoltellato sei persone, dei cinque ospedalizzati uno è morto e tra i feriti c'è il difensore del Monza Pablo Marì.

L'ad Adriano Galliani, che si è recato con Raffaele Palladino e la moglie di Pablo Veronica al Niguarda, ha spiegato: "Il giocatore ha avuto una ferita abbastanza profonda alla schiena, ma non ha toccato organi vitali: non è in pericolo di vita; mi dicono dovrebbe riprendersi abbastanza rapidamente. Ha muscoli lesionati, ma non è gravissimo: è cosciente e gli stanno dando i punti. Mi ha detto: ho avuto suerte, perché ho visto morire un altro al posto mio. Aveva il bambino nel carrello, la moglie di fianco e non si è accorto di nulla. Ha sentito una specie di crampo alla schiena, ma era la coltellata. Probabilmente l'ha salvato la sua altezza, perché è stato colpito vicino alle spalle. Ha visto questo delinquente mentre accoltellava alla gola una persona, è sconvolgente".

Al 29enne spagnolo sono giunti messaggi di vicinanza dai suoi ultimi Club, Arsenal e Udinese, questa invece la nota della società biancorossa: "Caro Pablo, siamo tutti qui vicino a te e alla tua famiglia, ti vogliamo bene, continua a lottare come sai fare: sei un guerriero e guarirai presto”.

.