Pagellista tempestato di chiamate per il voto a Insigne: "Solo 7,5?!"

Un giornalista de 'Il Mattino' ha rivelato in un pezzo di essere stato tempestato di chiamate per il voto dato a Insigne, ritenuto troppo basso.

Come racconta il diretto interessato, Mimmo Carratelli, sull'edizione odierna de 'Il Mattino', stilare delle pagelle a fine partita è uno dei compiti più difficili per un giornalista sportivo. Sia per la fretta del momento, sia perché (anche potendo riflettere 24 ore) sarebbe impossibile mettere d'accordo tutti, soprattutto in una piazza calda come quella di Napoli.

E così capita che dopo la vittoria del Napoli sulla Lazio di domenica sera, il giornalista in questione analizza in modo rapido la partita di Insigne e 'stampa' un bel 7,5 sulla sua pagella per il giornale che andrà in stampa nella notte, ed uscirà poi nella mattinata di lunedì.

Apriti Cielo. Carratelli, storica firma del quotidiano partenopeo, racconta di essere stato tempestato di chiamate per tutto il giorno, anche da persone illustri di Napoli e anche da colleghi di altre testate. Tutti con lo stesso appunto da fare: Insigne merita almeno 8, poiché ha segnato due goal decisivi per la squadra di Sarri ed ha salvato anche una rete della Lazio al posto di Reina. 

Carratelli fa anche mea culpa, ammettendo che l'analisi della partita possa essere stata frettolosa. Ma quello che sorprende è la "rivolta popolare" che scatta immediatamente per un voto in pagella di un giocatore...

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità