Pallone d'Oro, Cristiano Ronaldo non c'è. Van Dijk: "Era un rivale per vincere?"

Era considerato uno dei più grandi centrali al mondo prima del 2019, ma durante l'anno solare ha dimostrato di essere il numero uno in assoluto. Virgil Van Dijk, centrale col vizio del goal, ma sopratutto colosso insuperabile, o quasi. Nel podio del Pallone d'Oro, senza dubbio alcuno.

SFOGLIA LA GALLERY: La top 10 del Pallone d’oro 2019

Sul red carpet del Pallone d'Oro, Van Dijk ha continuato a rimanere umile, dopo che l'intervistatore dell'emittente olandese RTL7 ha domandato al connazionale cosa pensasse dell'assenza di Cristiano Ronaldo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Senza il portoghese, un rivale in meno per il trofeo. Van Dijk ha acceso la rete così:

"Era un rivale?

Una risposta che secondo alcuni rappresenta uno sfottò nei confronti di Cristiano Ronaldo, non giudicato da Van Dijk come un vero rivale per il Pallone d'Oro.

In realtà l'olandese intendeva semplicemente di non considerare il lusitano come un rivale, consapevole di essere accostato ai due mostri del nuovo millennio:

VIDEO - Chi è Messi?

"Ho grande rispetto per Cristiano Ronaldo e Messi, sono al top da tantissimo tempo".

In tutte le interviste post vittoria della Champions, infatti, Van Dijk ha sempre evidenziato di essere felice di poter lottare con Messi e Cristiano Ronaldo, entrando nella lista dei più forti proprio insieme a loro. Il fascino del duopolio è stato interrotto per l'anno di Modric, ma ora è tornato in maniera prepotente: anche l'olandese ne fa le spese.

Van Dijk aveva comunque sperato seriamente di vincere il Pallone d'Oro, come dichiarato a Goal in occasione della vittoria della Goal 50:

"Forse è tempo che un difensore lo vinca...".

Invece no: dopo Cannavaro, addio ai sogni.

Potrebbe interessarti anche...