Pallone d'Oro, Messi a quota sei: ma Pelé sarebbe a quota sette

La retrospettiva di 'France Football' ha rivisitato le vecchie edizioni del Pallone d'Oro aggiungendo anche i non europei: Pelé sarebbe a quota sette.
La retrospettiva di 'France Football' ha rivisitato le vecchie edizioni del Pallone d'Oro aggiungendo anche i non europei: Pelé sarebbe a quota sette.

Nella giornata di ieri a Parigi è stato consegnato a Lionel Messi il suo sesto Pallone d'Oro: la 'Pulce' da Rosario si è consacrato così ancora una volta come il giocatore più forte del mondo ed il numero uno di sempre per Palloni d'Oro vinti.

Ma la rivista 'France Football', che organizza la premiazione del premio individuale più ambito nel mondo del calcio, tre anni fa fece una retrospettiva delle edizioni precedenti al 1994 -anno in cui sono stati ammessi anche i calciatori non europei alla vittoria del premio- aggiungendo anche i calciatori extra-comunitari. Lo studio della rivista francese ha rivelato che Messi non avrebbe avuto il primato: Pelé infatti avrebbe avuto in bacheca ben sette Palloni d'Oro.

Nella retrospettiva di 'France Football' è stato evidenziato anche che dal 1956 -anno in cui è stato inaugurato il premio- al 1994 sarebbero stati ben 12 i Palloni d'Oro assegnati a calciatori non europei e Edson Arantes do Nascimento detto Pelé sarebbe stato il giocatore con il maggior numero di Palloni d'Oro della storia, davanti proprio a Leo Messi.

'O Rey' avrebbe vinto il suo primo Pallone d'Oro nel 1958 quando, a soli 18 anni, era stato il protagonista del mondiale vinto dal Brasile. Pelé si sarebbe poi aggiudicato anche le tre edizioni seguenti fino 1961 e quelle del '63 e del '64 al posto di Yashin Law. Il calciatore brasiliano più iconico della storia del calcio avrebbe, infine, vinto il suo settimo ed ultimo Pallone d'Oro nel 1970 al posto del tedesco Gerd Muller.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...