Panchina Inter, Pioli verso l'addio: spuntano gli outsider Jardim e Sampaoli

L'inatteso passo falso arrivato contro la Sampdoria ha complicato terribilmente i piani dell'Inter che ora vede allontanarsi, in maniera quasi definitiva, il sogno di concludere il campionato al terzo posto che vorrebbe dire playoff di Champions League, obiettivo dichiarato della società nerazzurra ad inizio stagione.

Un bel problema per il tecnico Stefano Pioli, il quale fino a qualche tempo fa sembrava ben saldo sulla panchina nerazzurra del futuro: il ko contro i blucerchiati avrebbe però convinto la proprietà di Suning a puntare su un nome di primissimo piano per la prossima stagione, a meno che l'Inter non le vinca tutte da qui fino al termine del campionato e raggiunga la terza piazza.

Secondo quanto riportato da 'Tuttosport', sarebbero salite le quotazioni di Luciano Spalletti, il cui futuro alla Roma è tutt'altro che scontato: i giallorossi sono rimasti in corsa solo in campionato e, qualora la rimonta sulla Juventus non si concretizzasse, l'addio dell'allenatore toscano (in scadenza di contratto) sarebbe praticamente scontato.

Da non sottovalutare anche l'ipotesi Diego Simeone, nonostante recentemente abbia dichiarato di voler rimanere ancora all'Atletico Madrid: la voglia di allenare una delle squadre che più lo ha amato da calciatore è tanta e, nel caso dovesse finalmente riuscire a conquistare la Champions League potrebbe anche decidere di lasciare, stavolta da vincente.

In ribasso invece le quotazioni di Antonio Conte, tranquillizzato dal presidente del Chelsea, Abramovich, che gli ha promesso un mercato estivo da protagonista dopo l'immobilismo dello scorso gennaio che aveva creato diversi dubbi sul futuro nella testa del tecnico salentino.

Leonardo Jardim Monaco Manchester City Champions League 15032017

Occhio anche a due outsider che farebbero al caso dell'Inter: Leonardo Jardim è la guida della rivelazione Monaco, approdato ai quarti di Champions League dove affronterà il Borussia Dortmund ed in testa alla Ligue 1, profilo che stuzzica e non poco Suning.

L'altro nome in lizza è quello di Jorge Sampaoli, autore di una stagione più che positiva con il Siviglia. In questo caso l'unica insidia è rappresentata dalla Nazionale argentina, dove Bauza dovrebbe dire addio in considerazione dei deludenti risultati ottenuti nelle qualificazioni mondiali. Tanti nomi per la panchina dell'Inter, alla fine ne rimarrà soltanto uno.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità