Panchina Milan, in lizza c'è anche Gasperini: può arrivare a giugno

Goal.com
Gian Piero Gasperini alla vigilia di Borussia Dortmund-Atalanta: "Questa sfida è un premio per tutti gli sforzi fatti in passato. Gomez e Caldara ok".

Atalanta, Gasperini riaccoglie Gomez e Caldara: "Possono giocare"

Gian Piero Gasperini alla vigilia di Borussia Dortmund-Atalanta: "Questa sfida è un premio per tutti gli sforzi fatti in passato. Gomez e Caldara ok".

Gennaro Gattuso compie 40 anni. Una prima vita da guerriero del Milan e una seconda, appena iniziata, da condottiero. Con il futuro incerto, però, perché a fine stagione il club rossonero potrebbe decidere di puntare su qualcun altro.

Dipenderà dall'andamento della seconda parte della stagione, ovviamente. Ma è indubbio che la dirigenza stia già pensando a come organizzare il proprio futuro a partire dall'allenatore, e questo già dal momento dell'esonero di Montella e della promozione di Gattuso.

Il grande sogno, come conferma il 'Corriere dello Sport'? Antonio Conte. E non è una novità. Perché dell'ex allenatore della Juventus si parlava già lo scorso anno e si continua a parlare. Così come si continua a parlare di Roberto Mancini, attualmente in Russia allo Zenit, che nelle ultime ore non ha peraltro escluso un possibile impiego da ct azzurro.

Occhio, però, alla soluzione a sorpresa: Gian Piero Gasperini. L'artefice dell'Atalanta che, dopo il quinto posto dello scorso campionato, si sta confermando in Serie A, sta stupendo in Europa e ora sogna pure la finale di Coppa Italia. Anche a lui il Milan pensa in ottica futura.

Sarebbe un ritorno a Milano, dopo la breve, negativa e polemica esperienza sulla panchina dell'Inter (2011/12). Una rivincita totale. Ma di questo e altro si parlerà eventualmente solo a fine stagione. Almeno fino a giugno, avanti con Gattuso.

Potrebbe interessarti anche...