Paolo Bonolis racconta il suo 'interismo'

Paolo Bonolis, con Radio Nerazzurra, ha parlato del suo ‘interismo’. "Essere interisti è una splendida occasione per ristorare l’anima, anche soffrendo nell’ansia del risultato - ha raccontato -. Essere interisti significa aver fatto una scelta partigiana in ambito sportivo e godersi l’operato altrui. Devi sperare che i giocatori abbiano lo stesso affetto e attenzione e volontà nell’obiettivo professionale che hanno intrapreso. E’ bello, divertente ma credo sia divertente come essere torinisti, come essere milanisti, romanisti, laziali… un po’ meno juventini, ma va bene lo stesso".