Paradosso Milan: nessun giallo nelle ultime 3 partite, ma 4 big sono in diffida e rischiano la Juve

AT
·1 minuto per la lettura

Nelle ultime 3 gare, il Milan, ha messo insieme 3 punti: una sola vittoria, contro il Genoa, poi 2 sconfitte, contro Sassuolo in casa e Lazio all'Olimpico. Una squadra apparsa stanca, stanchezza che ha portato imprecisione (nelle giocate e nelle scelte), imprecisione che ha portato alla sconfitta. Sconfitta che si tramuta in delusione. E in mezzo a tutto questo, non c'è stata reazione. Neanche una, 'cattiva', come un giallo preso per farsi sentire e provare a cambiare l'inerzia del match. 3 partite, zero gialli. Eppure, tanti diffidati...

Sì, perché ora il Milan si presenta contro il Benevento con 6 giocatori diffidati, 4 dei quali sono dei big: Calhanoglu, Rebic, Theo Hernandez e Saelemaekers, più Dalot e Castillejo. E alle porte, c'è la Juventus, vero crocevia per la qualificazione alla prossima Champions League. Un Milan senza rabbia, ma che col Benevento non può permettersi di perdere ancora. E quindi ci sarà bisogno di tirare fuori tutto, anche un giallo, se serve. Ma con gli uomini giusti, per evitare di perdere un big contro la Vecchia Signora.