Paralimpiadi Tokyo, Jessica Long conquista la sua 26esima medaglia

·1 minuto per la lettura

Alle Paralimpiadi di Tokyo continua a far parlare di sé Jessica Long, la campionessa statunitense di nuoto ha conquistato la 26esima medaglia della sua carriera grazie all'argento nella finale dei 400 metri stile libero femminile (categoria S8) alle spalle della connazionale Morgan Stickney, bronzo all'azzurra Xenia Palazzo.

La campionessa paralimpica ha aggiunto l'ennesimo podio in questa edizione dei Giochi, un argento che va ad aggiungersi al bronzo nei 100 metri dorso femminili e all'oro nei 200 misti individuali femminili. L'avventura a Tokyo di Long non finisce qui, la seconda atleta paralimpica più vincente d'America avrà altre due opportunità nelle gare dei 100 metri rana femminili SB7 e nei 100 m farfalla S8 che si terranno alla fine di questa settimana.

La 29enne statunitense, icona dello sport paralimpico, a inizio 2021 è stata protagonista di uno spot trasmesso al 55esimo Super Bowl. La pubblicità di una nota casa automobilistica giapponese ha toccato milioni di spettatori raccontando la forza e la tenacia di questa ragazza, nata in Siberia e adottata a soli 13 mesi da una famiglia americana, che ha iniziato l'attività agonistica a sei anni. Parlando a febbraio al Comitato Paralimpico Internazionale, Long ha spiegato: "Sono serviti 18 anni di duro lavoro per raggiungere questo tipo di copertura per le Paralimpiadi e per la mia storia. Mi sento così indegna di tutta questa attenzione".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli