Paratici: ‘Discorsi da bar su Ronaldo: è il futuro della Juve e ce lo teniamo stretto’

·1 minuto per la lettura

Torna a parlare il direttore sportivo della Juve Fabio Paratici. Queste le sue parole a margine della partita contro il Cagliari a Sky Sport, sul futuro di Cristiano Ronaldo e non solo: "​La vittoria dell’Inter? Per noi non cambia nulla, giochiamo partita per partita senza guardare gli altri. Mi viene da sorridere, non avrei mai pensato di poter discutere Cristiano Ronaldo. Sono cresciuto in un paesino e questi sono discorsi da bar e parrocchia su Rivera, Baggio, Platini. Mi fa sorridere si facciano su Ronaldo, nel 2020 ha segnato 41 reti in 38 partite alla Juve. Oggi è il capocannoniere della Serie A, ha vinto già molti titoli, è un privilegio averlo in squadra, ce lo godiamo e teniamo stretto. Futuro della Juve? Senz’altro lo rappresenta".

FUORI IN CHAMPIONS - "La squadra ha giocato, è un’annata particolare questa, vorremmo giocarle tutte al top, ma non possiamo pensare di farlo, è molto più difficile degli altri anni. Se guardiamo in Europa è così per tutti, ci aspettiamo di fare una bella partita e portare a casa il risultato massimo".

KULUSEVSKI - "Non dobbiamo pensare al futuro, ma al presente, abbiamo ancora partite di Serie A e la finale di Coppa Italia. Si sta evolvendo, ha 20 anni, vedremo dove renderà di più e come si trasformerà fisicamente, lo abbiamo visto con Pogba, Dybala, Bentancur, Coman, vediamo come cambia”.