Paratici ridisegna il calciomercato: "Scambi in stile NBA"

Goal.com

Cambia il calcio e cambia anche il mercato. La crisi ferma anche il flusso di giocatori, naturalmente. E i dirigenti delle squadre di Serie A iniziano a vedere nuove prospettive.

Fabio Paratici, Chief Football Officer della Juventus, ha ipotizzato a un mercato calcistico stile NBA, ovvero di fatto senza flussi di denaro ma soltanto scambi tra i giocatori.

"Ci saranno molti scambi, una situazione che avvicinerà il calcio all’NBA. È presumibile che alcuni club, ad esempio in Germania, possano beneficiare della generale situazione di crisi in virtù di un’economia sottostante più solida di altre".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Beppe Marotta ha invece riflettuto sulla possibiltà dell'abbassamento dei prezzi e soprattutto sulle risorse del vivaio.

"Al di là delle date che sono ancora tutte da stabilire, penso che sarà un mercato inevitabilmente più povero e nel quale potrebbero esserci quindi più scambi. Assisteremo a una generale diminuzione dei prezzi perché il problema è globale. Sarà importante poter sfruttare le risorse del vivaio".

Alessandro Lucci, agente tra gli altri di Bonucci e Cuadrado, si è detto contrario a un mercato lungo 6 mesi, linea condivisa da molti.

"I prezzi saranno fisiologicamente più bassi e le modalità di pagamento andranno dilazionate negli anni per dare la possibilità all’economia mondiale di ripartire. Ci saranno tanti scambi con poco flusso di denaro. Sono assolutamente contrario a un mercato luglio-gennaio".

Potrebbe interessarti anche...