A Parigi è già Donnarumma-mania: cresce l'attesa per l'ufficialità del 'Maestro'

·2 minuto per la lettura

L'Italia stringe forte le manone di Gianluigi Donnarumma, sempre più volto del trionfo azzurro agli Europei. Il premio di miglior giocatore del torneo, poi i complimenti pubblici e spassionati del presidente della Repubblica Sergio Mattarella, e l'abbraccio di Roma nel corteo sul pullman scoperto. Le ultime immagini di festa in patria, perché di fronte a Gigio c'è una nuova avventura pronta a partire: Parigi lo aspetta, con grande ansia.

MANIA - "Un Maestro in Ligue 1". Così oggi L'Equipe titola e dedica la copertina al portierone ex Milan che presto diventerà un nuovo giocatore del PSG. Un affare definito in toto, con visite mediche già effettuate al termine del girone di Euro 2020 e un contratto che gli permetterà di guadagnare 12 milioni di euro netti (tra parte fissa e bonus) per cinque stagioni. E' già Donnarumma-mania, cresce l'attesa per l'ufficialità dell'affare che potrebbe arrivare già in settimana, anche se a conti fatti la vera vita parigina di Gigio dovrebbe iniziare solo all'inizio di agosto, viste le ferie aggiuntive concessegli dopo il trionfo agli Europei: primi giorni in albergo, poi la scelta della nuova casa che, secondo indiscrezioni, dovrebbe ricadere su Neuilly-sur-Seine (a ovest del centro città) dove già abita l'ex interista Icardi.

'PARLERO' - A crescere però non è solo l'attesa dei tifosi parigini, perché anche quelli del Milan aspettano con ansia le spiegazioni di Donnarumma sul suo addio. Non ne ha mai parlato Gigio, che come i compagni di Nazionali si è chiuso per concentrarsi sui colori azzurri e la competizione, ma ora il trofeo è in bacheca. "Parlerò di tutto questo, sarò sempre legato ai colori rossoneri, poi parlerò del resto. Ora mi godo tutto questo, poi andrò in vacanza e poi parlerò del resto. Sarò sempre un tifoso del Milan e gli auguro tutto il bene di questo mondo. Poi parlerò in seguito", ha detto ieri il portierone nel pieno dei festeggiamenti. Non resta che aspettare, presto tutte le attese arriveranno al termine: quella del PSG che non vede l'ora di abbracciare il suo nuovo 'Maestro', quella del mondo rossonero che vuole sentire da Donnarumma il perché di un addio tanto doloroso.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli