Pasqual, 'reunion' con Montella: "A Firenze era permaloso e parlava poco"

Manuel Pasqual, in Milan-Empoli, ritroverà Vincenzo Montella dopo l'esperienza alla Fiorentina: "Arrivò e fece rivoluzione". E sul rigore ai viola...

Un Milan-Empoli a tinte viola. Sarà così per Manuel Pasqual, che nella sfida di San Siro ritroverà da avversario quel Vincenzo Montella avuto come allenatore ai tempi della Fiorentina.

Il terzino, dalle colonne della 'Gazzetta dello Sport', svela alcuni aneddoti riguardanti l'Aeroplanino: "Arrivò e fece la rivoluzione. Fisica, atletica, alimentare. Mentale. Volle imporre la sua filosofia, totalmente diversa da ciò a cui eravamo abituati, che ora cerca di ripetere al Milan".

"Era un po’ permaloso, parlava poco con i giocatori - confida Pasqual - A meno che non lo cercassi tu. Magari se aspetti non viene, ma se vai ascolta e spiega".

Il mancino, infine, torna sul penalty con cui ha deciso il derby proprio contro la sua ex squadra: "All’ultimo minuto c’è un rigore per noi, il rigorista in campo è Pucciarelli ma non sta bene, Martusciello chiede di battere a me. Io torno da Pucciarelli, cerco conferme sul fatto che vada io. Sono un professionista, calcio. Ma non ho baciato maglie, esultato o fatto chissà che gesti. Sono rimasto immobile, aspettando i compagni: l’unico modo per non mancar di rispetto a nessuno".

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità