Pazza idea Juventus: anche Ten Hag nella lista del post-Allegri

Goal.com
La Juventus ta valutando più nomi possibili per la successione di Allegri. Ten Hag stuzzica, ma spunta anche Jardim 'portato' da Mendes.

Pazza idea Juventus: anche Ten Hag nella lista del post-Allegri

La Juventus ta valutando più nomi possibili per la successione di Allegri. Ten Hag stuzzica, ma spunta anche Jardim 'portato' da Mendes.

Dopo aver annunciato la separazione con Massimiliano Allegri, la Juventus si interroga sul prossimo allenatore a cui affidare la panchina bianconera. Al momento è in ballo tutto: nomi blasonati, sogni, sorprese e vere e proprie scommesse.

E proprio a questa categoria, comunque da tenere in grande considerazione visto il cambio di rotta che inevitabilmente porta l'addio con Allegri, rientra l'ultimo nome a sorpresa circolato oggi. Stando a quanto riportato da 'Libero', Erik Ten Hag ha cominciato a stuzzicare i desideri della Vecchia Signora.

Per tutti i tifosi della Juventus, l'olandese non ha bisogno di presentazioni. Ten Hag ha eliminato i bianconeri dalla Champions League con il suo Ajax. Ha vinto l'Eredivisie e la coppa nazionale, sfiorando quello che poteva essere il triplete più sorprendente della storia. Ha messo in mostra un calcio spettacolare, sicuramente opposto a quello offerto da Allegri. Al momento però, come in nessun caso, è bene precisare, la Juventus non ha affondato il colpo.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Altri nomi nuovi sono sicuramente quelli proposti da 'La Stampa'. Il procuratore Jorge Mendes è molto ascoltato alla Juventus, dopo l'arrivo di Cristiano Ronaldo. Potrebbe 'portare' Leonardo Jardim, Sérgio Conceição o Paulo Sousa, che tuttavia pare proprio distaccato.

Poi ci sono i due nomi che forse convincono di più tutti, ma che non sono facili da raggiungere: Didier Deschamps e Mauricio Pochettino. Il primo dovrebbe sciogiere un rapporto con la Francia che ad oggi pare idilliaco, il secondo dovrebbe abbasare le pretese sull'ingaggio.

Infine, secondo il 'Corriere dello Sport', restano in lizza anche due nomi che magari non scateneranno le folle, ma sono stimati parecchio in società. Paratici stravede per Simone Inzaghi, con il quale il rapporto è forte fino dagli anni trascorsi insieme nella natia Piacenza. E poi c’è Mihajlovic, un nome che era stato analizzato con grande attenzione nel 2014 quando il serbo aveva cenato a casa del presidente e lo aveva favorevolmente colpito, in più il suo lavoro attuale con il Bologna ha stupito tutti.

Potrebbe interessarti anche...