Pechino 2022, cancellate le gare preolimpiche a causa del Covid

·1 minuto per la lettura

AGI Tutte le gare preolimpiche - dai Mondiali alle singole tappe Coppe del mondo - degli sport invernali previsti in questa stagione (2020/2021) in Cina nei luoghi che nel febbraio del 2022 ospiteranno le gare dei Giochi della neve e del ghiaccio di Pechino, sono stati cancellati a seguito del preoccupante evolversi della pandemia di Covid-19 nel mondo. La decisione è stata presa dal Comitato Organizzatore di Pechino 2022 e dalla Federazione Internazionale Sci (Fis) con il sostegno del Comitato Olimpico Internazionale.

La scelta di annullare tutte le manifestazioni internazionali degli sport invernali di questa stagione in Cina, che nella stagione preolimpica vengono considerate dagli atleti e dagli addetti ai lavori dei veri test  (nel febbraio del 2022 sono previsti i Giochi invernali di Pechino), è stata presa sia per il divampare della pandemia di coronavirus nel mondo che della quarantena obbligatoria di 14 giorni per gli stranieri che sbarcano in Cina.

Entro la fine di dicembre saranno decise le nuove date e località delle seguenti gare che erano previste tra gennaio e marzo 2021: Mondiali di freestyle, snowboard, freeski, Continental Cup di salto con gli sci, Coppa del mondo di salto con gli sci, Coppa del mondo di combinata nordica, Coppa del mondo di sci alpino femminile e Coppa del mondo di sci nordico.

Poiché i test event sono un requisito per garantire l'alta qualità e funzionalità dei siti di gara durante le Olimpiadi, Fis e Comitato organizzatore stanno studiando quando poter riprogrammare le manifestazioni. Nel frattempo gli impianti e le piste saranno utilizzati solo da atleti cinesi.