Pedrie Wannenburg era stato uno dei favolosi Springbok della nazionale sudafricana

·1 minuto per la lettura
Pedrie Wannenburg con la famiglia
Pedrie Wannenburg con la famiglia

Tragedia negli Usa e lutto nel mondo dello sport, è morta in un incidente in Texas l’ex stella del rugby mondiale Pedrie Wannenburg, tra le altre cose e sopra tutte le altre uno dei favolosi Springbok della nazionale sudafricana. Wannenburg, 20 caps con la nazionale di rugby sudafricana, è morto ad Austin durante il fine settimana in circostanze drammatiche. La sua auto è stata centrata in pieno da un veicolo in fuga dalla polizia condotto da un 16enne.

Texas, morta ex stella del rugby

L’auto ha preso il retro del veicolo al cui interno viaggiava il 41enne campione con la sua famiglia. Di Wannenburg si diceva negli ambienti che fosse “duro come le unghie in campo e morbido come la gelatina fuori. Un gigante gentile”, ma questa sua durezza non lo ha messo al riparo dalla morte dopo quel tremendo urto. Con il figlio il rugbista era stato condotto in ospedale ma era spirato dopo il ricovero. Il secondogenito è ferito in modo serio mentre la moglie e sua figlia non avrebbero riportato ferite gravi.

“Antilope saltante” dal 2002 al 2007

Ma chi era Wannenburg? Uno che aveva fatto 99 presenze consecutive per i Bulls. Con le “Antilopi saltanti” degli Springboks aveva giocato tra il 2002 e il 2007. Non fece in tempo ad essere a Parigi nella memorabile sconfitta che inflissero all’Inghilterra. Sul rosa della Gazzetta leggiamo che in carriera ha giocato anche per Ulster, Castres, Oyonnax, Denver Stampede e Austin Elite. Si era trasferito negli Stati Uniti sei anni fa.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli