Pedro esalta Romero: “Alla sua età non avevo la sua testa”

Getty

Per la Lazio la vittoria con il Monza è arrivata grazie al primo gol di Romero, il giovane classe 2004 che piace molto anche a Pedro. È proprio lui a tessere le lodi del compagno: “Sono molto contento per lui, è come se avessi segnato io, è un talento speciale e con il Monza ha giocato benissimo, inoltre è mio compagno di camera, ascolta tutti i consigli, è timido ma quando entra in campo si trasforma, io alla sua età non avevo quella testa, avrà un futuro importante qui”.

Sulla prossima gara con la Juve afferma: “Sono stanco ma sono anche già pronto, sono quelle partite in cui la voglia di vincere ti fa passare anche la stanchezza, i bianconeri hanno tanto potenziale, dovremo fare una gara seria se vogliamo portare a casa i tre punti”.