Pellegrini "contro" i giocatori di Juve e Inter: "Sono sorpreso. Non siamo rimasti a casa"

Giovanni Sani
90min

​Lorenzo Pellegrini, centrocampista della Roma, durante questi giorni di quarantena dove bisognerebbe rimanere in casa per fermare i coronavirus, ha rilasciato delle dichiarazioni dove si dice stranito dal comportamento di alcuni suoi colleghi interisti e juventini, tornati chi in Sudamerica chi da altre parti d'Europa: "Sono rimasto piuttosto stupito di quello che è successo in altre squadre. Per quanto riguarda noi, ne abbiamo parlato con i compagni tramite una video-chiamata di gruppo e tutti si sono messi a disposizione per fare quello che la società ci ha chiesto, cioè di rimanere a casa senza fare grossi spostamenti. Sono contento perché lo trovo rispettoso non solo nei confronti del club, ma pure di tutti gli italiani rinchiusi dentro le loro abitazioni”


Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Queste sono state le sue parole, rilasciate durante l'intervista ad Il Tempo, alla domanda: I calciatori della Juve si sono tagliati gli stipendi, voi che farete? "Siamo in costante contatto con la società che ci tiene aggiornati su tutte le riunioni e decisioni che si stanno prendendo. internamente alla squadra ci siamo messi a parlare e confrontarci fra di noi per trovare la soluzione migliore. Questo però è ancora un argomento che preferisco mantenere riservato perché né noi né la società abbiamo ancora comunicato nulla sulla nostra decisione. Quando sarà il momento, lo spiegherà la Roma».



Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Roma e della Serie A!

Potrebbe interessarti anche...