Per il Napoli sarà 'rivoluzione' nuove maglie: le disegnerà uno stilista di fama mondiale

  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.
·1 minuto per la lettura
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

Il nuovo corso del Napoli deciso da Aurelio De Laurentiis è già partito con l'arrivo in panchina di Luciano Spalletti, ma il neo tecnico toscano rappresenterà solo uno dei tasselli del nuovo mosaico che sta "disegnando" il presidente partenopeo.

Giorgio Armani | Jeff Spicer/BFC/Getty Images
Giorgio Armani | Jeff Spicer/BFC/Getty Images

Sì, perché De Laurentiis ha avviato un'altra rivoluzione, che riguarda le divise da gioco. Il Napoli non rinnoverà il suo contratto con la Robe di Kappa dopo 5 stagioni e, in attesa di un nuovo accordo per un altro sponsor tecnico, autoprodurrà le proprie maglie da gioco. E la curiosità in questo senso monta tra i tifosi azzurri, visto che la scelta è caduta addirittura su uno dei simboli del Made in Italy (tanto caro a De Laurentiis) nel mondo: Giorgio Armani.

Insigne con la maglia del Napoli disegnata da Marcelo Burlon | Insidefoto/Getty Images
Insigne con la maglia del Napoli disegnata da Marcelo Burlon | Insidefoto/Getty Images

Sarà il famoso stilista a disegnare le divise del Napoli, che poi verranno prodotte dal marchio Onis. Sulle maglie per la stagione 2021-22 non ci sarà il logo dello sponsor tecnico, ma oltre all'acqua Lete ci sarà il marchio Konami (casa produttrice di PES - Pro Evolution Soccer). Insomma, il mondo della moda torna a "contaminare" quello degli azzurri dopo la collaborazione con Marcelo Burlon che ha dato vita alla maglia in edizione limitata indossata contro l'Inter poco tempo fa.

Segui 90min su Instagram.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli