Per l'Inter c'è un "tesoretto" prestiti: da Nainggolan a Joao Mario, la cifra

Omar Abo Arab
·1 minuto per la lettura

Il prossimo mercato dell'Inter passerà anche... da chi non è attualmente a Milano. Sì, perché i calciatori in giro per il mondo in prestito dai nerazzurri possono fruttare un tesoretto, in caso di riscatto a titolo definitivo da parte delle squadre che li accolgono ora, da circa 60 milioni di euro. Una cifra che farebbe più che comodo al club per operare sul mercato in vista della prossima stagione.

Joao Mario | Gualter Fatia/Getty Images
Joao Mario | Gualter Fatia/Getty Images

Tuttosport rivela che del gruppo fanno parte in primis Joao Mario e Radja Nainggolan. Il centrocampista portoghese è tornato allo Sporting Lisbona ed ha un residuo a bilancio di 6,8 milioni di euro, con Marotta che punta ad incassarne 10. Il belga, invece, è andato nuovamente al Cagliari, che però ha due problemi in vista di un possibile riscatto: l'alto ingaggio (4,5 milioni) del Ninja e l'incubo retrocessione in Serie B.

Lazaro | CHRISTOF STACHE/Getty Images
Lazaro | CHRISTOF STACHE/Getty Images

Oltre ai due più importanti ci sono cinque diritti di riscatto che, se venissero attuati tutti, porterebbero in dote circa 45 milioni di euro: Gravillon al Lorient (6 milioni), Dalbert al Rennes (12), Lazaro al Borussia Moenchengladbach (13,8), Di Gregorio al Monza (7) e Dimarco al Verona (6,5), con questi ultimi che vantano un diritto di contro-riscatto da parte dei nerazzurri. Senza dimenticare il resto dell'esercito dei prestiti: Pirola (Monza), Brazao (R. Oviedo), Vagiannidis (Sint-Truiden), Salcedo (Verona), Agoume (Spezia), Males (Basilea) ed Esposito (Venezia).

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo dell'Inter e della Serie A.