Perché Bentancur non può giocare da regista: la bordata di Allegri a Pirlo

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Rodrigo Bentancur è uno degli enigmi della nuova Juventus di Andrea Pirlo. Il centrocampista uruguaiano non sta rispettando le attese. Sta giocando da regista ma non sempre ha convinto, indipendentemente dall'errore marchiano compiuto in Champions League contro il Porto.

Ieri, sulla questione, è intervenuto anche Massimiliano Allegri. L'ex allenatore della Vecchia Signora ha interrotto un lungo silenzio, tornando a parlare a Sky Calcio Club, trasmissione condotta da Fabio Caressa.

Rodrigo Bentancur | Quality Sport Images/Getty Images
Rodrigo Bentancur | Quality Sport Images/Getty Images

Interpellato da Beppe Bergomi che ha posto all'ex tecnico bianconero una domanda secca su Rodrigo Bentancur, Max non si è tirato indietro e di fatto ha lanciato una mina nei confronti dell'attuale allenatore della Juve, Andrea Pirlo, ma anche nei confronti dello stesso ragazzo. Ecco le parole di Allegri su Bentancur. Secondo il tecnico toscano, l'uruguagio non può agire da regista, ruolo che gli ha cucito addosso Pirlo nella sua Juve: "A mio modesto parere, non può giocare davanti alla difesa. Ci può giocare una partita. È come una riserva che gioca 1-2 partite ma non può farne 5. Lui anche con me giocava davanti la difesa, ma poi tornava a far la mezz’ala. Ha un tempo di gioco non adatto".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.