Perde la scommessa: Reguilon ha rischiato un tatuaggio assurdo

Goal.com
Convinto di non segnare, Reguilon aveva scommesso di tatuarsi una particolare frase in caso di goal: l'1-0 è suo, ma non si tatuerà.
Convinto di non segnare, Reguilon aveva scommesso di tatuarsi una particolare frase in caso di goal: l'1-0 è suo, ma non si tatuerà.

Una scommessa è una scommessa, ma a volte può cambiare in corsa. Lo sa bene Sergio Reguilon, difensore del Siviglia in prestito al Real Madrid, che alcuni giorni fa ha deciso di accettare la proposta di Ibrai Llanos, celebre commentatore spagnolo di eSports. Scommessa persa, ma la penitenza sarà diversa rispetto all'origine.


Con DAZN segui la Serie A IN STREAMING, LIVE E ON DEMAND

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio


Reguilon voleva vedere a tutti i costi l'amico in tribuna nella prima gara di Liga tra il Siviglia ed Espanyol, in quel di Barcellona. Tanto che in una conversazione via smartphone, poi pubblicata dagli stessi protagonisti, il difensore spagnolo evidenziava di essere pronto a fare qualsiasi cosa in caso di goal con Llanos sugli spalti.

Quest'ultimo non si è lasciato sfuggire l'occasione, chiedendo a Reguilon di tatuarsi sulla gamba la frase 'Ibai non ha le orecchie' (Ibai no tiene orejas), virale proprio grazie al commentatore. Come è andata a finire? Il Siviglia ha battuto l'Espanyol 2-0, con primo goal stagionale proprio del nuovo arrivato.

Dopo la rete dell'amico, Llanos ha mostrato via twitter il patto con Reguilon e ha dimostrato di essere allo stadio: il classe 1996 ha scherzato su quale coscia dovesse farsi il tatuaggio, ma alla fine, tramite Carrusel Deportivo, ha evidenziato di non essere pronto ad andare avanti.

Reguilon, che aveva accettato la scommessa sicuro di non segnare, opterà per altro:

"Dicevo per scherzo, ti invito a cena o qualcosa di simile...".

Potrebbe interessarti anche...