Perisic annulla Molina e tiene viva l'Inter: pronto il rinnovo del contratto

Ivan Perisic non finisce mai di stupire. Dopo il gol del momentaneo vantaggio segnato nel recupero infrasettimanale perso a Bologna, il numero 14 dell'Inter ha sbloccato il risultato anche nella trasferta vinta ieri a Udine. Dove ha vinto il duello sulla fascia con l'argentino Nahuel Molina, che ha 9 primavere in meno di lui. A 33 anni il nazionale croato ha raggiunto una maturità e una continuità di rendimento mai raggiunte prima in carriera. Se i nerazzurri (a meno 2 dal Milan primo in classifica a tre giornate dalla fine del campionato) possono ancora sperare di vincere lo scudetto della seconda stella, buona parte del merito è proprio di Perisic. Protagonista di una stagione da incorniciare, condita da 7 gol e 8 assist. Salendo così a quota 52 reti e 48 assist in 250 presenze con la maglia nerazzurra.

IL FUTURO - Il suo contratto è in scadenza a giugno. Lo scorso gennaio l'Inter ha investito 25 milioni di euro per prendere Robin Gosens dall'Atalanta, il suo erede designato sulla fascia mancina. Ma che, almeno per il momento, non è riuscito a soffiargli il posto da titolare nemmeno una volta. Marotta e Ausilio non hanno intenzione di scaricare il croato, anche se gli hanno proposto un prolungamento a cifre più basse rispetto all'attuale ingaggio da 5 milioni di euro netti all'anno. Nonostante diverse chiamate arrivate dall'estero (Germania e Inghilterra in particolare), Perisic vuole restare all'Inter ed è pronto a mettere la firma su un rinnovo meritatissimo.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli