Permanenza alla Juventus o addio? Il futuro di Cristiano Ronaldo analizzato dagli agenti

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Quale sarà il futuro di Cristiano Ronaldo dopo la terza eliminazione consecutiva dalla Champions League nell'esperienza alla Juventus? Tuttosport l'ha chiesto a diversi agenti ed operatori di mercato: ecco le loro impressioni sulla chiacchierata vicenda.

Cristiano Ronaldo festeggiato dalla Juventus | Enrico Locci/Getty Images
Cristiano Ronaldo festeggiato dalla Juventus | Enrico Locci/Getty Images

Beppe Bozzo: "Penso che Cristiano rimarrà alla Juventus anche il prossimo anno, come da contratto (scadenza 2022, ndr). Al tempo del Covid mi sembra un trasferimento complicato, ma soprattutto CR7 è un vincente e come tale penso che resterà in bianconero per provare a rivincere la Champions, il suo grande obiettivo dal giorno che è sbarcato a Torino".

Andrea D'Amico: "Penso che Ronaldo resterà alla Juventus per una serie di motivi. Intanto non ha un contratto facile da ricollocare al tempo del Covid, anche perché parliamo di un campionissimo che però ha 36 anni. Ma soprattutto è ancora uno dei più forti e penso che la Juventus riproverà a vincere la Champions con lui".

Claudio Vigorelli: "Penso che CR7 resterà. Un addio non lo vedo semplice per diversi motivi. E poi lui è un vincente e vorrà riprovarci con la Juve in Europa. Sì, Milik penso che possa essere l’attaccante giusto per i bianconeri".

Joao Santos: "Uno come Cristiano lo vorrebbero tutte le big se fosse sul mercato, ma sono convinto che resterà alla Juventus per completare la missione Champions".

Gianluca Di Domenico: "Vado controcorrente. Credo che Ronaldo cambierà aria perché questa non è più la Juve di Allegri, al top, ma una squadra che sta avviando un nuovo ciclo puntando sui giovani. Credo che il sostituto giusto di CR7 possa essere Icardi".

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juve e della Serie A.