Pesaro, arrestata la nonna stalker che terrorizzava il condominio

Per anni ha perseguitato due vicine di casa minacciandole di morte,gettando olio sulle scale e lanciando dal balcone in cortile spazzatura e mozziconi di sigaretta accesi, ora per un’anziana di 77 anni sono scattati gli arresti domiciliari. E’ successo a Ginestreto, in provincia di Pesaro, dove la nonna stalking è stata l’incubo di due donne dal 2017 all’ottobre 2019.

Secondo quanto riportato da Il Resto del Carlino i pm hanno ritenuto gli atti degni di “stalking condominiale”. L’udienza è stata aggiornata a gennaio. Per la procura la nonna-stalker "ha agito con pervicacia e una certa dose di malvagità nei confronti delle vicine. Le quali vivono nell’angoscia di essere aggredite, picchiate, ferite se non uccise".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

L’avvocato difensore della 77enne ha provato a chiedere la revoca al giudice del dibattimento, ma ha ricevuto una risposta negativa, perché la sua assisitita non mostrava alcun pentimento, negando anche le accuse.

Le due donne perseguitate, madre e figlia, hanno commentato così: "Ora che quella donna è stata mandata via da questa casa speriamo che l’inferno sia finito. Attendiamo l’esito del processo ma ci auguriamo di non vivere più gli incubi passati". Le vittime si sono costituite parte civile chiedendo un risarcimento danni di circa 40mila euro.

Potrebbe interessarti anche...