Pescara-Juventus 0-2: Madama mette la freccia con Higuain, Scudetto vicino

Tutti i bonus e i malus fantacalcistici: i goal fatti e subìti, gli assist ufficiali, gli ammoniti e gli espulsi della 32esima giornata di Serie A.

La Juventus espugna lo 'Stadio Adriatico' profondendo il minimo sforzo. Ai bianconeri basta una doppietta di Higuain, energie risparmiate in vista della super sfida del 'Camp Nou'. E, in virtù del mezzo passo falso casalingo rimediato dalla Roma con l'Atalanta, per Madama è quasi sesto scudetto consecutivo: più otto sui giallorossi, discorso pressoché chiuso.

Destino segnato per la compagine allenata da Zeman, finale di campionato da sfruttare per cercare di capire da dove ripartire nella prossima annata. Gli abruzzesi si presentano contro i campioni d'Italia affidandosi ad un 4-3-2-1 composto da Fiorillo tra i pali, Biraghi, Coda, Campagnaro e Zampano nella linea difensiva; Bruno, Muntari e Memushaj a centrocampo; Brugman e Coulibaly in fase offensiva con Caprari.

Turnover ragionato, pensando al Barcellona, ideato da Allegri. Altro giro, stesso modulo: 4-2-3-1. Neto in porta; Lichtsteiner, Barzagli, Rugani e Asamoah nel pacchetto arretrato; Marchisio e Pjanic in mezzo al campo; Cuadrado, Dybala e Mandzukic alle spalle di Higuain.

Il Pescara prova a farsi vedere subito dalle parti di Neto con Brugman. Gara tosta, padroni di casa a farsi sentire a suon di ritmo e tacchetti. Mandzukic e Higuain a spaventare Fiorillo. Fase di stanca apparente, ed il Pipita – servito da Cuadrado – porta in vantaggio Madama. Juventus a creare a dismisura, altro sussulto di giornata per il numero 9 della Vecchia Signora e partita chiusa. Dybala, per un problema alla caviglia, viene sostituito da Sturaro. Grande noia a fare da contorno, Vecchia Signora che porta senza problemi l'intero bottino a Torino

I GOAL

22' HIGUAIN 0-1 – Il Pipita riceve da Cuadrado e, agevolmente, sblocca l'incontro dell'Adriatico.

43' HIGUAIN 0-2 – La doppietta dell'argentino si concretizza, in questa circostanza, grazie alla sponda di Mandzukic, 29esimo centro per l'ex Napoli da quando veste la maglia della Juventus.

I MIGLIORI

PESCARA: COULIBALY

Il 18enne talentino senegalese continua a crescere vistosamente: martello a centrocampo, dotato anche di ottima visione di gioco.

JUVENTUS: HIGUAIN

Con la doppietta a Pescara, il bomber sudamericano racimola 201 reti in campionato da quando è in Europa: 107 con il Real Madrid, 71 vestendo la maglia del Napoli e 23 in bianconero. Scusate se è poco.

I PEGGIORI

PESCARA: MUNTARI

Entrate, come da consuetudine, non tenere. L'ex Milan spedisce anzitempo Dybala fuori dalla partita, non ottenendo - incredibilmente – il secondo giallo.

JUVENTUS: PJANIC

Il bosniaco, dosato in funzione del 'Camp Nou', non palesa grande voglia: rimpiazzato nel secondo tempo da Rincon.

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità