Petrucci: "Pubblico in impianti? Chiesto minimo 50%, Cts deve spiegare"

·1 minuto per la lettura

"Il pubblico nei palazzetti al chiuso? Siamo dispiaciuti, i risultati sono quelli che contano, a noi non serve l'annuncio. Noi abbiamo chiesto minimo il 50%, non è possibile e non è credibile che in impianti come Milano, di 13mila spettatori, non ci possa essere il 50% di spettatori, con il Green pass e il distanziamento. Queste battute che si fanno, il 75%, il 50% e il 25%, all'aperto, al coperto..., perché? Non riesco a capirlo. Il Cts dovrà dare una spiegazione qualche volta o no? Io ce l'ho con loro. Se loro ce l'hanno con me ne prendo atto, forse non sanno nemmeno che esisto". Così il presidente della federbasket Gianni Petrucci all'Adnkronos, da Casa Italia a Tokyo dopo la proposta del sottosegretario allo sport Valentina Vezzali alla cabina di regia di prevedere, per gli eventi sportivi in zona bianca, il 75% della capienza per gli impianti all'aperto ed il 50% per quelli al chiuso. "Parlare oggi con la Vezzali qui a Tokyo? Non so se parla con me, io dico quello che penso e lei lo stesso", ha aggiunto Petrucci.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli