Più nazioni chiedono il rinvio delle Olimpiadi

Sportal.it

Francia, Spagna e Brasile hanno chiesto il rinvio delle Olimpiadi di Tokyo 2020, per ora fissate dal 24 luglio al 9 agosto ma fortemente minacciate dalla pandemia di Coronavirus. "La pandemia del Covid-19 si sta aggravando e per gli atleti diventa sempre più difficile allenarsi e mantenersi sui migliori livelli competitivi. In tutto il mondo c'è la paralisi dei centri di preparazione, e non si può andare avanti", le parole del Comitato Olimpico brasiliano.

Così la Francia: "I leader della Federazione francese di nuoto ritengono che la priorità è quella di combattere la propagazione dell'epidemia e che l'attuale contesto non consente di prevedere serenamente il buon progresso dei Giochi olimpici 2020. Piuttosto che mantenere questa linea di fronte alla situazione sanitaria mondiale, sarebbe auspicabile che il CNO francese trasmetta al CIO, le preoccupazioni delle sue federazioni, i loro legittimi dubbi sull'equità sportiva a cui sarebbe riservato tutti gli atleti di tutto il mondo, e come minimo, richiedono che il CIO esamini ufficialmente lo studio di un possibile rinvio".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...