Piatek punzecchia il Milan: "Cambiare attaccanti ogni anno è una loro abitudine"

Goal.com
Krzysztof Piatek ai microfoni della 'Bild' punge il Milan: "Succede spesso a Milano, cambiare attaccanti ogni anno è una loro abitudine".
Krzysztof Piatek ai microfoni della 'Bild' punge il Milan: "Succede spesso a Milano, cambiare attaccanti ogni anno è una loro abitudine".

Quasi proprio sul gong del calciomercato invernale, il Milan ha venduto Krzysztof Piatek all'Hertha Berlino, per la cifra totale di 27 milioni di euro. Il giocatore ha già esordito venerdì sera in Bundesliga.

Ai microfoni della 'Bild', però, in una breve intervista, l'attaccante polacco si è tolto un sassolino dalla scarpa ed ha punzecchiato la scelta del Milan.

"A Berlino mi sono ambientato subito bene, i tifosi mi fermano in giro per la città e mi cantano 'Piatek pum pum pum'. Le aspettative su di me sono alte ma sono contento. Io venduto dopo l'acquisto di Ibrahimovic? Queste cose succedono a Milano. Cambiare attaccanti ogni anno è una loro abitudine".

Piatek non ha rimpianti quindi dopo aver lasciato il Milan e, anzi, sembra proprio che abbia addossato la colpa del suo scarso rendimento in questa stagione alle scelte e ad una presunta abitudine del Milan.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...