A Piazza di Siena un albero abbattuto diventa opera d’arte

(Adnkronos) - A Piazza di Siena c'è un cavallo particolare che si farà ammirare da cittadini e turisti della Capitale anche dopo la fine del Concorso Internazionale, che si chiuderà domenica. Lo ha realizzato Andrea Gandini, artista romano di 25 anni, che da giorni è seduto a pochi passi dall'Ovale dove si esibiscono cavalieri e amazzoni e con scalpello e motosega cerca di dare una nuova veste alla base di un pino abbattuto dalle istituzioni cittadine perché pericolante. Fise e Sport e Salute, che organizzano l'89a edizione del concorso di Piazza di Siena, hanno però dato "mandato" ad Andrea di valorizzare quel tronco di albero tagliato per farne un'opera d'arte e nobilitare l'area, uno degli obiettivi primari della nuova "vision" della piazza. Andrea non è nuovo a questo tipo di lavori.

"Ho iniziato da bambino nel garage di casa mia, poi ho finito il legno e ho iniziato a farle per strada - racconta ad agipronews - Mi piace attirare la curiosità dei passanti e, in questo caso, degli appassionati di cavalli. Oggi (venerdì, ndr) è il terzo giorno di lavoro: ho iniziato togliendo il legno in eccesso, passando poi alla lavorazione vera e propria. Per domenica credo che la testa di cavallo sarà completa. Paragono molto spesso queste sculture agli scavi archeologici: parto dall'esterno e poi rendo la parte interna un'opera d'arte".

Andrea pubblica le sue opere su Instagram (gandini.andrea), dove ha oltre 16mila follower: ci sono sculture all'interno di abitazioni private e nei boschi, dove è più semplice trovare alberi. Tra qualche giorno, però, alla sua galleria si aggiungerà anche la testa di cavallo a due passi da Piazza di Siena.

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli