Pietrangeli: "Sinner in top ten? Può arrivare ancora più in alto"

·1 minuto per la lettura
In questo articolo:
  • Ops!
    Si è verificato un errore.
    Riprova più tardi.

"Prima volta che due italiani entrano nella top ten è fantastico. La gente deve capire che sono due su 10 nel mondo. Io sono contento di aver azzeccato, forse per la prima volta, che Sinner poteva entrare primi 10 del mondo a fine anno e ci è arrivato. Ha tutto, qualche cosa ancora da affinare ma poi sono dolori per tuti. Non si sa dove può arrivare". Sono le parole dl mito del tennis italiano, Nicola Pietrangeli all'Adnkronos, su Jannik Sinner che ieri ha superato Casper Ruud numero 8 del mondo entrando in semifinale dell'Atp di Vienna e nella top ten dell'Atp oltre ad essere salito all'ottavo posto per la corsa alle Atp Finals di Torino. "A vere le Finals in Italia e magari avere addirittura due italiani con merito a Torino è eccezionale. Attenti a Medvedev, Zverev e Tsitsipas ma i due italiani in questo gruppo ci stanno bene, non hanno usurpato nessun posto".

"Sinner punta ancora più in alto? Lo è già, deve stare attento a non cadere, l'importante è mantenersi ma le premesse ci sono tutte", ha aggiunto Pietrangeli che punta anche alla Coppa Davis. "Io mi sono sbilanciato dicendo che l'Italia ha buone probabilità di vincere la Coppa Davis, perché abbiamo veramente una bella squadra. Forse solo la Russia è più forte ma l'Italia punta a vincere il trofeo. Il doppio? Io metterei Berrettini con Fognini, perché con il servizio di Matteo e il dritto di Fognini possono fare dei danni".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli