Milan, Pioli: 'Abbiamo vinto a Roma perché abbiamo giocato meglio. Sul paragone con Guardiola...' VIDEO

·2 minuto per la lettura

Morale alle stelle per il Milan dopo il successo ottenuto in casa della Roma. I rossoneri ora hanno la testa rivolta all'impegno di domani contro il Porto in Champions League, importante per cercare di alimentare le speranze di una qualificazione agli ottavi. Stefano Pioli presenta la gara nella consueta conferenza stampa della vigilia.

SULL'IMPORTANZA DEI TIFOSI: "Speriamo di regalare una gioia ai tifosi. Purtroppo in Champions non abbiamo regalato ai nostri tifosi quelli che si meritano, ma domani abbiamo una chance importante per farlo. Mi aspetto tanto dalla mia squadra".

SUL CREDERE NELLA QUALIFICAZIONE E SUL PENSARE AL DERBY: "Non dobbiamo pensare alla altre. Domani sarà il crocevia. Abbiamo una sola partita su cui concentrarci e dare il massimo. Non abbiamo tanto tempo per preparare la partita, ma basterà per capire cosa dobbiamo fare di diverso. Poi penseremo a domenica prossima".

SULLE POLEMICHE ARBITRALI: "Credo innanzitutto che abbiamo vinto a Roma perché abbiamo giocato meglio e perso col Porto perché giocato peggio. Il resto non posso controllarlo".

SE PENSA CHE IL MILAN SIA SOTTOVALUTATO: "Noi abbiamo valutato al meglio la nostra prestazione a Roma, abbiamo visto che le cose buone e meno buone. Cosa pensano all'esterno del Milan ci preoccupa poco, noi dobbiamo restare concentrati su quello che stiamo facendo. Non meritiamo lo zero in classifica e domani abbiamo la chance di dimostrarlo. Il Porto è forte, è una squadra esperta, non sarà facile, dovremo giocare ai nostri livelli. Dovremo stare attenti a tutti i dettagli".

SU COSA L'HA SORPRESO DEL PORTO ALL'ANDATA: "Il Porto ha fatto quello che ci aspettavamo. Sono stati aggressivi, ma non così tanto da non permetterci di giocare. In quello abbiamo sbagliato. Il Porto ha giocato meglio di noi, noi ci siamo mossi male e non siamo riusciti a superare la loro pressione. Domani dovremo fare meglio".

COME VALUTA IL PORTO: "Il Porto è forte. Non so con che atteggiamento arriveranno a San Siro, ma sono una squadra aggressiva che sta bene in campo e che ha giocatori offensivi di qualità. Dovremo essere lucidi e bravi e precisi tecnicamente".

SU GIROUD TITOLARE: "Dobbiamo fare ancora la rifinitura, deciderò dopo oggi pomeriggio".

SUL RINNOVO: "Quando il tuo lavoro viene riconosciuto è sicuramente importante. Sono contento del rapporto col club e i dirigenti. Siamo tutti convinti di poter lavorare bene insieme".

SUL PARAGONE CON GUARDIOLA: "Guardiola per me è il miglior allenatore al mondo, soprattutto per come migliora i giocatori che ha a disposizione. Io ho cercato di prendere esempio da tutti per migliorare e crescere ed è quello che continuerò a fare".

Il nostro obiettivo è creare un luogo sicuro e coinvolgente in cui gli utenti possano entrare in contatto per condividere interessi e passioni. Per migliorare l’esperienza della nostra community, sospendiamo temporaneamente i commenti sugli articoli