​Pioli cambia il Milan: Saelemaekers terzino e chance Castillejo, gli 11 anti-Samp

Longo e Fazzini
·1 minuto per la lettura

Dare continuità alla vittoria di Firenze e mettere pressione a tutte le rivali impegnate successivamente. A partire dall'Inter, di scena in serata a Bologna, passando poi alle concorrenti Champions come Atalanta, Roma, Napoli e Juve: è il doppio obiettivo del Milan, in domani alle 12.30 contro la Sampdoria. Saranno i rossoneri, secondi in classifica, ad aprire il programma di un sabato ricchissimo: tutti in campo alla vigilia di Pasqua. Per trovare i 3 punti, Stefano Pioli rivoluziona il suo Milan.

INEDITO SAELEMAEKERS - Il tecnico emiliano deve ancora fare a meno di Romagnoli, Leao, Mandzukic e soprattutto di Davide Calabria, out fino a fine aprile per la riabilitazione post-intervento al ginocchio. A differenza delle ultime uscite, non sarà Diogo Dalot a giocare sulla fascia destra: spazio, infatti, ad Alexis Saelemaekers. Che, inizialmente, nasce proprio terzino, salvo poi sfruttare la sua grande duttilità su tutta la fascia. Pioli, dalla ripresa post-lockdown a luglio, nella trasferta di Lecce, lo ha sempre impiegato come esterno d'attacco nel 4-2 -3-1, ma all'occorrenza, a gara in corso, lo ha abbassato in difesa. Si tratta, dunque, di un inedito: mai in precedenza il belga era sceso in campo dal 1' in quella posizione.

CHANCE CASTILLEJO - Cambia, di conseguenza, anche l'attacco. Sulla trequarti, insieme ad Ante Rebic e Hakan Calhanoglu, chance dal primo minuto per Samu Castillejo, già titolare in tre delle ultime quattro partite di campionato.