Pioli disegna il Milan anti-Dinamo Zagabria: De Ketelaere verso la panchina, chance per Brahim Diaz

"E' importante ma non può essere ancora decisiva. Può essere un'occasione di andare in testa al girone". Stefano Pioli ha presentato così il prossimo impegno del Milan in Champions League, mercoledì a San Siro contro la Dinamo Zagabria. Assalto alla vetta per i rossoneri, visto il successo dei croati sul Chelsea nella prima giornata del girone. E per questo il tecnico studia la miglior formazione da mandare in campo, limitando le novità.

CAMBIA IL '10' - L'unica in questo senso sarà sulla trequarti, perché dopo tre partite consecutive tra campionato e Champions Charles De Ketelaere va verso la panchina. L'intenzione di Pioli è di rilanciare alle spalle della punta Brahim Diaz: lo spagnolo non parte dal 1' dalla sfida con il Sassuolo, poco più di 45' complessivi tra Inter e Salisburgo e neanche impiegato contro la Sampdoria. Per Brahim una nuova chance, per De Ketelaere riposo e per l'allenatore una variante tattica in più: il belga può essere un'alternativa come centravanti atipico, risorsa preziosa in questo momento d'emergenza con gli infortuni di Origi e Rebic e la lunga assenza di Ibrahimovic.

SENZA RIPOSO - Una condizione questa che costringe Olivier Giroud agli straordinari, sarà ancora il francese a guidare le manovre offensive del Milan e ad assisterlo un altro stacanovista come Rafael Leao che, causa rosso rimediato a Genova, riposerà contro il Napoli. Alexis Saelemakers, reduce dal gol di Salisburgo, completerà il pacchetto offensivo mentre non ci sono sorprese dietro, con la linea difensiva classica e la coppia Bennacer-Tonali in mezzo al campo.

La probabile formazione del Milan (4-2-3-1): Maignan; Calabria, Kalulu, Tomori, Theo Hernandez; Bennacer, Tonali; Saelemaekers, Brahim Diaz, Leao; Giroud.