Pioli e la quota Champions del Milan a 75 punti: gli impegni in agenda il 'piano' per centrare l'obiettivo

Stefano Bertocchi
·1 minuto per la lettura

Il pareggio di San Siro contro la Sampdoria obbliga il Milan a guardarsi attentamente le spalle, dove tante squadre sono in lotta per un posto alla prossima Champions League. La quota punti "che potrebbe essere giusta" per strappare un posto nella competizione europea per club, secondo Stefano Pioli, è di 75: i rossoneri sono a 60, quindi ne mancherebbero 15 da conquistare in nove partite.

Stefano Pioli | Marco Luzzani/Getty Images
Stefano Pioli | Marco Luzzani/Getty Images

Chiaro dire che servirebbe un cambio di passo. Come ricorda La Gazzetta dello Sport, infatti, nelle ultime 8 uscite il Milan ha messo insieme soltanto 11 punti, quindi viaggiando alla media attuale il traguardo dei 75 non verrebbe raggiunto. Viste le difficoltà del 2021 a San Siro, al Diavolo potrebbe bastare anche vincere tutti gli impegni in trasferta, che sono cinque e dunque potrebbero portare altri 15 punti. "Il problema, leggero leggero, è che in tre di queste cinque trasferte il Milan farà visita a Lazio, Juve e Atalanta (all’ultima giornata)" precisa la rosea.

Più razionale quindi pensare di collezionare almeno 7 punti nelle prossime tre uscite contro Parma (fuori), Genoa e Sassuolo (entrambe in casa), con i restanti 8 da mettere in tasca tra Benevento, Torino, Cagliari e magari da uno degli incroci con Lazio, Juve e Atalanta.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo del Milan e della Serie A.