Pioli: "Farò qualche cambio, Ibra vuole esserci sempre"

Adx
·1 minuto per la lettura

Roma, 28 ott. (askanews) - Il Milan capolista in A torna in Europa. A San Siro i rossoneri ricevono lo Sparta Praga. Ed è naturale riavvolgere il nastro al pari con la Roma. "La partita contro la Roma - afferma Stefano Pioli - ci ha detto ancora una volta che siamo sulla strada giusta, abbiamo creato tanto e subito poco. È importante mentalmente non essere completamente soddisfatti: vuol dire che vogliamo fare ancora meglio". Non c'è da sottovalutare l'avversario: "Il nostro è un girone tosto e difficile. Ci metterà alla prova, gli avversari sono di valore. Lo Sparta ha vinto tutte le partite di campionato giocate finora e in 11 contro 11 se l'è giocata con il Lille. Fanno un calcio moderno, non sarà facile superarli". Zlatan Ibrahimovic è reduce dalla sua miglior partenza in carriera, e non intende fermarsi: "Se chiedo a lui, lui mi dice che vuole giocare sempre. Come gli altri del resto. L'importante è la disponibilità, soprattutto mentale". Ibra non molla, gli altri vogliono seguirlo. Si preannunciano tanti cambi: "Ci saranno dei cambi, spendiamo tanto in tutte le partite. È un momento faticoso. Sto facendo tante valutazioni. Kessie e Theo sempre presenti? Non dico la formazione, ricordo solo che Dalot può giocare sia a destra che a sinistra. Ho tanti titolari, schiererò la squadra migliore. Siamo pronti ad affrontarli al meglio"