Inter in Champions League, Pioli ci crede: "Vincerle tutte per sperare"

L'Inter attende la Sampdoria, Pioli crede ancora nella rimonta Champions: "Dobbiamo vincerle tutte per sperare. Schick? Mi piacciono i miei..."

Inter-Sampdoria chiuderà la 30esima giornata di Serie A e per Stefano Pioli l'obiettivo primario è tornare alla vittoria dopo il pareggio in casa del Torino, che ha allontanato l'obiettivo Champions.

"Abbiamo una base solida - esordice il tecnico in conferenza stampa - , fatta di atteggiamenti e identità e su questa base bisogna perfezionare il nostro livello di gioco.

Non è ancora il momento per i bilanci, ma bisogna rimanere concentrati. Mancano solo 9 gare e nei primi 5 mesi di lavoro abbiamo costruito una bella base. Possiamo costruire qualcosa di buono per questa e per la prossima stagione".

Il terzo posto non è impossibile secondo Pioli: "Non dobbiamo porci limiti, abbiamo i valori per vincere ogni singola partita. Una alla volta, nove partite, se le vinceremo tutte potremo sperare. Sarà difficile, ma non lo è affrontare ogni partita con questa mentalità. Dare sempre il massimo per ottenere il massimo".

La sosta per le nazionali non ha avuto risvolti negativi: "Abbiamo avuto tanti nazionali e oggi è stato il primo vero allenamento insieme ma per fortuna ho ritrovato tutti pronti e attenti. Questa sosta è stata un momento in cui abbiamo lavorato bene e lunedì saremo in buone condizioni".

Icardi è pronto a riprendersi la scena: "Mauro l'ho visto in questi giorni motivato e felice, so quanto sarebbe importante per lui una convocazione. Ripeto, chi è rimasto ha fatto un buon lavoro".

Nella Sampdoria il pericolo si chiama Schick, entrato già in orbita Inter: "Se mi piace Schick? A me piacciono molto i miei giocatori... ", taglia corto Pioli.

 

Usando Yahoo accetti che Yahoo e i suoi partners utilizzino cookies per fini di personalizzazione e altre finalità