Pioli individua gli errori: "E' mancata qualità nei duelli e rapidità nello smarcamento"

Getty Images

L'ennesimo passo falso in trasferta e contro un avversario sulla carta agevole rende il divario dal Napoli capolista importante e questo non può che sollecitare in Stefano Pioli un esame di coscienza: "Il distacco dalla vetta è notevole, chiaramente i meriti vanno a loro per quello che stanno facendo, ma anche noi abbiamo demeriti, per esempio stasera non siamo riusciti a fare bene la partita dal punto di vista qualitativo. La Cremonese ha cambiato modo di difendere e fatto il suo, noi dovevamo muoverci più velocemente, dando più di una soluzione al portatore di palla. E' mancata qualità nei duelli".

Il tecnico Campione d'Italia annota difficoltà contro le squadre chiuse: "Abbiamo subito pochissimo e recuperato tantissimi palloni, probabilmente contro squadre che si chiudono così tanto senza qualche giocata individuale o una palla inattiva la vita si complica. Dobbiamo trovare altre soluzioni con avversari così, ma non penso sia un problema di atteggiamento mentale: la squadra fisicamente sta bene, l'unico che era affaticato a fine gara era Tomori. Ci sarà una sosta lunga e cercherò di lavorare bene con i giocatori che rimarranno: il campionato è lungo, a gennaio, ma prima dobbiamo pensare alla gara con la Fiorentina dove dovremo fare meglio di stasera: nel secondo tempo non siamo stati fluidi come all'inizio e ci siamo innervositi".