Pioli non si accontenta: "Si poteva vincere"

Il Milan fa paura al Napoli, ma non va oltre l'1-1 nel secondo anticipo della 13a giornata.

Intervistato da 'Sky Sport', Stefano Pioli plaude la prestazione della squadra, ma si rammarica per la mancata vittoria: "Ero sicuro che avremmo fatto la prestazione, i ragazzi hanno lavorato con attenzione. La squadra ha lottato contro una squadra molto forte, ci sono venuti a mancare giocatori importanti, ma chi è subentrato lo ha fatto con atteggiamento giusto. Peccato non aver fatto un gol in più, ci sono state situazioni dove la palla per poco non è entrata. Si poteva vincere".

Solo quattro punti in cinque partite per il Milan, ma il bilancio del primo mese e mezzo di lavoro per Pioli è soddisfacente: "Sono qui solo da 45 giorni. Sono contento della squadra, ho portato principi diversi dal lavoro precedente, i ragazzi stanno lavorando bene, ma non siamo a metà agosto. Abbiamo affrontato squadre forti e siamo stati all'altezza, ce la siamo giocati con la Lazio, con la Juventus".

Altra prestazione sconfortante per Piatek: "Ha lavorato tanto per la squadra, ha avuto le sue occasioni, l'importante è continuare a crearle. Per gli attaccanti va un po' a momenti, sta lavorando bene, deve fare un piccolo sforzo in più. È un momento in cui bisogna reagire, sono soddisfatto del lavoro che sta facendo. Il gol per un attaccante è importante".

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...