Pioli: "Voglio un derby con la faccia di Ibra"

Adx
Askanews

Roma, 8 feb. (askanews) - "In questo momento non so quanta distanza ci possa essere fra noi e l'Inter, so solo che dobbiamo avere la faccia di Ibra, ovvero carica, motivata, con entusiasmo, e giocare al massimo delle nostre possibilità". Così l'allenatore del Milan, Stefano Pioli, alla vigilia del derby. "È un momento - dice - in cui stiamo creando tanto, l'avvertenza più grande è che non ci possiamo permettere di non essere compatti. Voglio vedere idee chiare e vedere i concetti su cui abbiamo lavorato. Per noi inizia un periodo molto importante e dico che possiamo vincere perché siamo forti, in salute, e perché abbiamo giocatori che possono determinare il risultato. I tre punti vorrebbero dire crescita dell'autostima, della fiducia e di tutto l'ambiente che ci ruota intorno". Su Conte dice: "Lo conosco come collega, ma non ho particolare confidenza e non gli invidio nulla perché io sto molto bene dove sono". A Spalletti che lo aveva definito un tecnico "giovane ed emergente" replica con durezza: "Non ho tempo per perdere tempo. Chi pensa troppo al passato e al futuro si gode poco il presente e io non ho possibilità di pensare ad altro che non sia il presente". Ibra ci sarà: "Ha svolto un lavoro programmato che lo doveva veder arrivare alla vigilia con il gruppo. Se supererà anche l'ultimo test, giocherà.

Scorri per continuare con i contenuti
Annuncio

Potrebbe interessarti anche...