Pirlo rischia l'esonero. La Juve lo avvisa: andare in Champions non basta più!

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

C'è stato o non c'è stato un summit in casa Juve dopo il ko con il Benevento? Secondo calciomercato.com, domenica sera è andato in scena un confronto per affrontare al meglio il momento difficile vissuto dai bianconeri.

Dopo 9 Scudetti vinti, non basta la Supercoppa arrivata a gennaio contro il Napoli. Agnelli, dopo l'esonero di Sarri, ci ha messo la faccia con la rivoluzione legata ad Andrea Pirlo, ma ora la posizione del tecnico è in bilico.

Andrea Pirlo | Soccrates Images/Getty Images
Andrea Pirlo | Soccrates Images/Getty Images

Difficile un esonero immediato. C'è chi invoca un ritorno di Max Allegri, che ieri non ha chiuso le porte a un clamoroso ritorno (non ha dato una risposta definitiva ma il suo sorriso lasciava trasparire la risposta a una eventuale nuova chiamata di Agnelli). La qualificazione in Champions, seppur unita alla Supercoppa e magari alla Coppa Italia, da adesso non basta più: resta meno del minimo. Cosa serve a Pirlo per restare alla guida della Juve anche nella prossima stagione? Serve un immediato cambio di rotta, servono vittorie con prestazioni convincenti, servono gli atteggiamenti giusti e mentalità vincente. Altrimenti, anche chiudere nei primi 4 posti, potrebbe non bastare per cominciare il nuovo anno da tecnico della Juve.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.