Pirlo a rischio esonero in caso di ko con il Napoli: non solo Allegri, idea Tudor traghettatore

Antonio Parrotto
·1 minuto per la lettura

Andrea Pirlo si sente sicuro, convinto dei propri mezzi e non pensa all'esonero. Dell'incontro tra il presidente Agnelli e l'ex Max Allegri era stato avvisato per tempo dallo stesso presidente e la paura o la gelosia, come in un rapporto di coppia, non ha prevalso.

Pirlo però resta in bilico e l'ombra di Allegri sembra allungarsi su di lui. Max ritornerebbe volentieri in sella alla Juventus. E' pronto a rientrare al termine della stagione ma non direbbe di no a una chiamata di Madama.

Massimiliano Allegri | LUCAS BARIOULET/Getty Images
Massimiliano Allegri | LUCAS BARIOULET/Getty Images

La gara di oggi con il Napoli dirà molto, forse tutto, sul futuro di Andrea Pirlo. Secondo il Corriere dello Sport, servono 3 punti per la classifica e allontanare scelte drastiche che si potrebbero rendere necessarie nel caso di un nuovo crollo. Che cosa accadrebbe in caso di ko contro il Napoli? La prima idea porta al ritorno di Allegri, pista rafforzata dopo l'incontro con Allegri nel weekend. Bisognerebbe però sistemare i rapporti con Nedved e Paratici, tutt'altro che idilliaci. L’alternativa immediata sarebbe interna e conduce a Igor Tudor, ex difensore della Juve, ex allenatore dell'Udinese e attuale vice di Pirlo, con cui lo spogliatoio sta mostrando sintonia.

Segui 90min su Facebook, Instagram e Telegram per restare aggiornato sulle ultime news dal mondo della Juventus e della Serie A.